Bando per il sostegno della transizione digitale delle Imprese dell’Emilia Romagna
Contattaci
BANDO TRANSIZIONE DIGITALE IMPRESE ARTIGIANE

FINALITA’

Il bando per il sostegno della transizione digitale delle Imprese dell’Emilia Romagna si pone l’obiettivo di favorire la transizione digitale delle imprese tramite il sostegno alla realizzazione di progetti innovativi finalizzati all’introduzione delle più moderne tecnologie digitali nei processi produttivi e organizzativi, nei prodotti e servizi, nelle catene di distribuzione e vendita, nelle relazioni con i diversi attori delle catene del valore e delle filiere di appartenenza e nei sistemi di comunicazione.

 

DOTAZIONE FINANZIARIA

€ 25.000.000,00

 

BENEFICIARI

  • PMI di qualunque forma giuridica, operanti in tutti i settori di attività economica (escluse le imprese operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura e le imprese operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli).

 

INTERVENTI AMMISSIBILI 

Sono ammissibili gli interventi alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi e organizzativi aziendali e dei prodotti, con particolare riferimento all’implementazione di soluzioni digitali nelle catene logistiche, di fornitura, vendita e distribuzione di beni, nei processi di erogazione dei servizi, nei sistemi di comunicazione e di marketing.

Gli interventi potranno riguardare:
DIGITALIZZAZIONE BASE: implementazione di soluzioni tecnologiche finalizzate a favorire un primo passo verso l’ottimizzazione delle funzioni aziendali, compreso e-commerce – fino al livello 2 della scala Acatech;

Oppure

DIGITALIZZAZIONE AVANZATA: introduzione/implementazione di almeno una delle 9 tecnologie abilitanti previste dal piano nazionale impresa 4.0 (Internet delle cose, Big data analytics, Integrazione orizzontale e verticale dei sistemi, Simulazioni virtuali, Robotica, Cloud computing, Realtà aumentata, Stampanti 3d, Cybersecurity (Compreso l’adattamento di impianti esistenti ad almeno una delle suddette tecnologie). – dal livello 3 al 6 della scala Acatech.

dovranno essere avviati a partire dalla data del 1° luglio 2022 e dovranno essere conclusi entro la data del 31 dicembre 2023;
dovranno essere realizzati presso l’unità produttiva/sede operativa dell’impresa richiedente ubicata nel territorio della Regione Emilia-Romagna;

 

MISURA DEL CONTRIBUTO

40% della spesa ammessa a fondo perduto.

Incremento del 5% per imprese femminili e/o giovanili, o localizzate in zona montana, o localizzate in Area 107, o localizzate in “Aree Interne”, o in possesso di rating di legalità , o qualora il progetto abbia ricaduta positiva sull’incremento occupazionale (acquisizione di nuove competenze nel settore ICT o organizzazione aziendale).

Contributo massimo erogabile = 150.000 €

REGIME DE MINIMIS – I contributi previsti nel presente bando sono cumulabili con altre agevolazioni pubbliche non configurabili quali aiuti di stato.

 

SPESE AMMISSIBILI

A. Acquisizione di strumenti, attrezzature, macchinari, hardware, software e servizi erogati nella soluzione cloud computing e SAAS (Software as a Service);
B. Realizzazione di piccoli interventi edili, murari e di arredo, strettamente collegati e funzionali all’installazione di strumenti, macchinari e attrezzature. Tale spesa è riconosciuta nella misura massima del 10% della voce A) (max. 10.000);
C. Acquisizione di consulenze specialistiche legate all’implementazione dei processi oggetto di intervento. Tale spesa è riconosciuta nella misura massima del 30% della somma delle voci A) e B) (max. 20.000);
D. Costi generali per la definizione e gestione del progetto, compreso l’addestramento del personale per l’acquisizione delle nuove competenze richieste. Tale spesa è riconosciuta applicando un tasso forfettario pari al 5% della somma delle voci precedenti (spesa da non rendicontare).

 

DIMENSIONE DI PROGETTO

L’intervento dovrà avere una dimensione finanziaria non inferiore a € 20.000

 

 

PROCEDURA DI VALUTAZIONE E TERMINI DI PRESENTAZIONE

Procedura di tipo valutativo a sportello, secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande.

Nel caso in cui due o più domande siano arrivate nello stesso momento verrà data precedenza alla domanda che prevede l’investimento ammesso più elevato.

Termini per la presentazione dei progetti: dal 13 settembre al 20 ottobre 2022. 

 

 

 

Per maggiori informazioni e per presentare la domanda rivolgiti a noi!

    Iscriviti alla nostra newsletter

    per rimanere sempre aggiornato sulle nostre iniziative.